Non perdere tempo: analizza l’influenza dei NFP sul dollaro statunitense!

Avviso di raccolta dati

FBS registra i tuoi dati per poter gestire questo sito web. Premendo il pulsante "Accetta", accetti la nostra Normativa sulla privacy.

Ci segui su Facebook

Libro Forex per principianti

La Guida Forex per principianti ti guiderà attraverso il mondo del trading.

Le cose più importanti per iniziare a negoziare
Inserisci la tua email e ti manderemo un Libro Forex per principianti gratuitamente

Grazie!

Abbiamo mandato un link speciale alla tua email.
Clicca sul link per confermare l’email ed ottenere gratis unLibro Forex per principianti per principianti.

FBS Area personale mobile

GRATIS - su Google Play

Vista
S&P: esitante, ma comunque positivo

S&P: esitante, ma comunque positivo

Le informazioni non possono essere considerate consigli di investimento

Il mercato azionario sta attraversando una fase interessante. Da un lato, alcune delle sue aree, in particolare le azioni tecnologiche, sono in forte espansione. Situazione che avvisa chi osserva dell’eccessiva fiducia degli investitori. Dall’altro, c’è un calo netto delle prestazioni complessive per via dei timori per una seconda ondata visti i nuovi focolai. Il movimento verso l’alto è terminato?

Decisamente no.

Più lo S&P si avvicina ai livelli pre-virus, maggiore sarà la gravità verso il basso che sperimenterà.

Quindi, più si avvicina al pieno recupero, meno verticale sarà la traiettoria.

Per questo motivo, non è saggio aspettarsi che la ripresa mantenga il ritmo rialzista di marzo e scenda nella troppo ottimistica zona 2 in quanto siamo già fuori da questo intervallo.

È più probabile che il mercato vada nella zona 1. Questa è l’aspettativa più equilibrata e moderata.

Infine, anche la zona 3 è una possibilità, almeno come fondo del canale della zona 1 dove lo S&P potrebbe cadere di volta in volta.

La teoria della gravità orizzontale è confermata indirettamente dal fatto che ogni traccia laterale/discendente dura più a lungo: nel movimento dal settore A al settore D (al momento ci troviamo in fondo al settore D), c’è una protrazione più lunga nel tempo.

Pertanto, non c’è motivo di farsi prendere dal panico. Ci sono focolai, ma i fondamenti non sono ancora cambiati. Considera la zona 1 come un’aspettativa realistica di dove andrà lo S&P nel medio termine e preparati, la zona 3 fornirà supporto a 3.000 per un po’ di tempo.

3.png

                                                                                                    ACCEDI

Simile

Popolare

USD: la fine della supremazia

Il titolo può suonare un po’ catastrofico, ma stiamo vedendo una ripresa migliore in Europa che negli Stati Uniti.

Scegli il tuo sistema di pagamento

Ulteriori informazioni