Non perdere tempo: analizza l’influenza dei NFP sul dollaro statunitense!

Avviso sulla raccolta dei dati

Manteniamo un registro dei tuoi dati per gestire questo sito web. Cliccando il pulsante accetti la nostra Informativa sulla privacy.

facebook logo with graphic

Seguici su Facebook

Segui le notizie sull'azienda, le notizie di mercato e molto altro!

Grazie, seguo già la vostra pagina!
forex book graphic

Guida Forex per i principianti

Una grande guida al mondo del trading.

Ottieni la Guida Forex

Controlla la cartella “In arrivo”!

Nella nostra email troverai la Guida Forex. Premi il pulsante per ottenerla!

FBS Area personale mobile

market's logo FREE - On the App Store

Get

Avviso di rischio: I ᏟᖴᎠ sono strumenti complessi che comportano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente per via della leva.

Il 79% degli investitori retail perde denaro negoziando ᏟᖴᎠ con questo provider.

Dovresti considerare se comprendi come funzionano i ᏟᖴᎠ e se puoi permetterti di correre il rischio di perdere il tuo denaro.

L'economia statunitense porterà il mondo in una recessione globale?

L'economia statunitense porterà il mondo in una recessione globale?

Le informazioni non possono essere considerate consigli di investimento

A marzo l'economia statunitense ha visto la creazione di circa mezzo milione di posti di lavoro, mentre il tasso di disoccupazione era di appena il 3,6%. L'indice Dow Jones è vicino ai massimi storici. Durante la pandemia le famiglie hanno risparmiato 2,5 trilioni di dollari e li stanno spendendo ora aiutando l'economia. Nonostante tutte queste buone notizie le aspettative di una recessione sono molto alte a Wall Street. I funzionari di Deutsche Bank, Goldman Sachs e della Fed si aspettano che l'economia statunitense entri in recessione nei prossimi due anni.

Quali sono le ragioni di tali previsioni negative per l'economia statunitense?

1. La storia si ripete

Le condizioni economiche attuali sono simili a quelle dei precedenti periodi pre-recessione nella storia degli Stati Uniti. Negli ultimi 75 anni ogni volta che l'inflazione ha superato il 4% e la disoccupazione è scesa al di sotto del 5%, l'economia statunitense è entrata in recessione entro i due anni successivi. Oggi l'inflazione statunitense si avvicina all'8% e la disoccupazione è scesa al 3,6% a marzo.

2. Inversione della curva dei rendimenti

L'aumento dei prezzi delle materie prime, la decisione della Fed di alzare i tassi di interesse e la guerra in Ucraina hanno spinto la curva dei rendimenti ad appiattirsi nelle ultime settimane. Quando la curva dei rendimenti si inverte crescono i timori di una recessione. L'inversione della curva si verifica quando i rendimenti del Tesoro a 2 anni sono superiori ai rendimenti a 10 anni. Ciò significa che gli investitori non si fidano della forza dell'economia a lungo termine e preferiscono scommettere sul breve termine perché credono che l'economia rallenterà.

L'inversione della curva ha preceduto ogni recessione dal 1955, sbagliando solo una volta. La recessione inizia dopo l'inversione della curva dei rendimenti entro un periodo di 6-24 mesi, quindi le previsioni di recessione si riferiscono al 2023.

3. L'inflazione elevata consumerà i risparmi

L'inflazione elevata costringerà i consumatori a ridurre la spesa così tanto da spingere l'economia in recessione. L'inflazione consumerà i risparmi delle famiglie e la spesa dei consumatori per via dei prezzi più alti. Ciò li costringerà a spendere meno, il che farà rallentare ancora di più la domanda e la crescita. Il FMI ha ridotto le previsioni per la crescita economica degli Stati Uniti al 3,7% quest'anno.

4. Inasprimento troppo veloce

La Federal Reserve ha ignorato la minaccia dell'inflazione fin dall'inizio, ha reagito troppo tardi e ora un forte ciclo di inasprimento potrebbe spingere l'economia statunitense, e con essa l'economia globale, in recessione.

Il rapido passaggio da un allentamento estremo, dall'immissione di denaro a buon mercato, dall'ignorare l'inflazione a un inasprimento aggressivo, un aumento dei tassi e al ritiro di liquidità dai mercati causerà uno shock brutale all'economia statunitense. La Fed, che premerà duramente i freni per combattere l'inflazione più alta degli ultimi 40 anni, potrebbe, senza accorgersene, annullare la fragile ripresa dalla recessione causata dal COVID-19 due anni fa.

5. La domanda supera l'offerta e la crescita rallenta

La spesa dei consumatori aumenta e la domanda di servizi, beni, immobili e automobili torna a crescere, ma a causa della rapida inflazione, dell'aumento dei prezzi del petrolio e dell'instabilità globale, i problemi della catena di approvvigionamento già colpita dal COVID-19 sono aumentati. Ciò ha fatto aumentare il divario tra domanda e offerta, il che ha portato a un aumento dei prezzi sempre più elevato.

Lo scorso marzo la Fed ha iniziato una serie di aumenti del tasso per frenare l'inflazione e rallentare la spesa dei consumatori. Dovrebbe aumentare il tasso in ciascuno dei restanti sei incontri del 2022 per allentare la spesa statunitense in modo che la domanda corrisponda all'offerta. Una crescita un po' più lenta potrebbe essere utile per ridurre l'inflazione, ma un rallentamento eccessivo potrebbe spingere l'economia in recessione. Se quest'anno o il prossimo inizierà una recessione negli Stati Uniti sarà a causa degli sforzi aggressivi della Fed per combattere l'inflazione.

Gli Stati Uniti potrebbero evitare una recessione, ma la strada non sarà priva di ostacoli. La Fed dovrà ridurre l'inflazione pur mantenendo una crescita economica stabile e una bassa disoccupazione. La banca centrale statunitense sarà in grado di farlo?

ACCEDI

Simile

Il petrolio a quasi 130$ è un incubo per l'inflazione

I mercati petroliferi sono stati sottoposti a forti pressioni a causa dell'aumento della domanda e del calo dell'offerta. L'OPEC+ non è in grado o non vuole raggiungere gli obiettivi di produzione autoimposti e insiste nel limitare l'aumento della produzione di 400.000 barili al giorno nonostante l'aumento dei prezzi.

Walmart presenterà i suoi utili il ​​17 febbraio

Cosa succederà? Walmart, una multinazionale americana di vendita al dettaglio, presenterà il suo resoconto sugli utili per il quarto trimestre il 17 febbraio prima dell'apertura del mercato azionario (16:30 GMT+2)…

Popolare

Si può evitare la recessione?

La pandemia continua a danneggiare l'attività economica in Cina, la guerra in Ucraina sta colpendo l'intera economia europea e gli sforzi della Federal Reserve per controllare l'inflazione minacciano di innescare una recessione.

Scegli il tuo sistema di pagamento

Senti lo spirito di squadra

Richiamata

Compila il modulo sottostante e ti contatteremo

Scegli il momento migliore per ricevere la nostra chiamata. Possiamo telefonarti dal lunedì al venerdì negli orari suggeriti. Se non dovessimo riuscire a contattarti, riproveremo il giorno successivo alla stessa ora. Per ottenere assistenza in tempo reale, usa la chat di FBS.

Offriamo la richiamata solo in inglese. Se preferisci un’altra lingua, contatta il team di supporto.

Ti chiameremo durante l’intervallo di tempo che hai scelto

Modificare il numero

La vostra richiesta è accettata.

Ti chiameremo durante l’intervallo di tempo che hai scelto

La successiva richiesta di richiamata per questo numero di telefono sarà disponibile in 00:30:00

Se hai un problema urgente, ti preghiamo di contattarci tramite
chat live

Errore interno. Si prega di riprovare più tardi