Non perdere tempo: analizza l’influenza dei NFP sul dollaro statunitense!

Avviso sulla raccolta dei dati

Manteniamo un registro dei tuoi dati per gestire questo sito web. Cliccando il pulsante accetti la nostra Informativa sulla privacy.

facebook logo with graphic

Seguici su Facebook

Segui le notizie sull'azienda, le notizie di mercato e molto altro!

Grazie, seguo già la vostra pagina!
forex book graphic

Guida Forex per i principianti

Una grande guida al mondo del trading.

Ottieni la Guida Forex

Controlla la cartella “In arrivo”!

Nella nostra email troverai la Guida Forex. Premi il pulsante per ottenerla!

FBS Area personale mobile

market's logo FREE - On the App Store

Get

Avviso di rischio: I ᏟᖴᎠ sono strumenti complessi che comportano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente per via della leva.

Il 77,93% degli investitori retail perde denaro negoziando ᏟᖴᎠ con questo provider.

Dovresti considerare se comprendi come funzionano i ᏟᖴᎠ e se puoi permetterti di correre il rischio di perdere il tuo denaro.

Le banche centrali si trovano a un bivio: combattere l'inflazione o sostenere l'economia

Le banche centrali si trovano a un bivio: combattere l'inflazione o sostenere l'economia

Le informazioni non possono essere considerate consigli di investimento

Le principali banche centrali prenderanno strade diverse nel 2022. Alcune reagiranno alla minaccia dell'inflazione, mentre altre continueranno a concentrarsi sullo stimolo per la crescita economica e sulla ripresa dalla pandemia.

I decisori politici inizieranno l'anno con una certa cautela. Muoversi rapidamente per controllare i prezzi potrebbe danneggiare l'espansione economica, soprattutto se l'inflazione si riduce da sola. D'altra parte, attendere un periodo più lungo per garantire la ripresa potrebbe far accelerare l'inflazione e, in seguito, richiederà misure più forti e più severe.

Federal Reserve

La Fed ha scelto di rispondere all'inflazione dal momento che non è più appropriato definirla "transitoria" e sarà il leader della squadra che sostiene un inasprimento della politica./1>

Il presidente della Fed, Jerome Powell, comincerà ad aumentare i tassi di interesse il prima possibile, alla riunione di marzo. L'economia statunitense sta affrontando il più alto tasso di inflazione da quasi 40 anni.

La banca centrale statunitense si sta affrettando a ritirare lo stimolo dal mercato. Con la ripresa e il rafforzamento dell'economia, la Fed ha raddoppiato i suoi piani per tagliare gli acquisti di obbligazioni da 15 miliardi di dollari al mese a 30 miliardi al mese dopo aver notato che il continuo stimolo stava spingendo l'inflazione al rialzo.

A questo ritmo, la Fed terminerà il suo programma di acquisto di obbligazioni entro marzo. I funzionari della Fed hanno pianificato di aumentare i tassi tre volte (un quarto di punto ogni volta) nel 2022, anticipando un calo dell'inflazione e del tasso di disoccupazione intorno al 3,5% entro la fine dell'anno.

Banca d'Inghilterra

La Gran Bretagna è diventata la prima economia del G7 ad aumentare i tassi di interesse dall'inizio del COVID-19, anche prima della Fed.

La Banca d'Inghilterra ha alzato il tasso dallo 0,1% allo 0,25% poiché l'inflazione dovrebbe raggiungere il 6% ad aprile, tre volte superiore all'obiettivo della banca.

I trader scommettono che la BoE seguirà una serie di aumenti del tasso, i più forti degli ultimi tre decenni. Si aspettano che la BoE aumenti i tassi allo 0,5% alla prossima riunione di febbraio. Il mercato prevede che il tasso di riferimento raggiungerà l'1% a novembre.

Banca centrale europea

Mentre Fed e BoE dovrebbero optare per un inasprimento, la BCE preferisce continuare le misure di stimolo.

La BCE ha annunciato l'intenzione di aumentare gli acquisti di obbligazioni e fornire più stimoli e liquidità alle economie europee. I paesi europei attendono stimoli di intervento perché molti di loro sono soggetti a restrizioni significative dovute alla variante Omicron. Tuttavia, la BCE prevede di ridurre gli acquisti di obbligazioni a marzo.

Mentre l'inflazione ha spinto la Fed e la BoE a cambiare politica, la presidente della BCE Christine Lagarde ha affermato che la pandemia ha nuovamente ridotto la spesa nella zona euro e minacciato la crescita.

La BCE ha escluso qualsiasi aumento del tasso nel 2022. La banca ha confermato che seguirà la visione più flessibile sull'inflazione. La BCE ha anche sottolineato che l'uscita da anni di allentamento sarà lenta.

Banca del Giappone

La Banca del Giappone resterà molto lontana dall'inasprire e aumentare i tassi poiché non vede inflazione.

Il Giappone non registra lo stesso tipo di domanda di prodotti e merci degli altri paesi. I giapponesi non sperimentano aumenti salariali come i lavoratori americani. In Giappone è difficile cambiare lavoro, quindi c'è meno pressione per aumentare i salari per attirare lavoratori o trattenere talenti qualificati. Di conseguenza, l'inflazione è ancora bassa in Giappone. Le aziende che alzano i prezzi tendono a perdere clienti rapidamente.

La BoJ ridurrà i suoi acquisti di debito alla fine di marzo e adotterà misure graduali per ridurre il sostegno contro la pandemia. Il Giappone dovrebbe ridurre le sue misure di stimolo economico a un ritmo molto più lento rispetto ad altri paesi.

Nel 2022, la Banca del Giappone eliminerà gradualmente il suo sostegno contro la pandemia nel tentativo di portare l'inflazione al 2%, che è appena stabile sopra lo 0%.

Banca Popolare Cinese

Per quanto riguarda la Cina, prevediamo che quest'anno taglierà i tassi per cercare di attutire il rallentamento della seconda economia più grande del mondo.

Nel 2022, il grande disaccoppiamento tra Washington e Pechino raggiungerà il suo apice, dopo che i settori del commercio, della finanza e della tecnologia sono già stati colpiti. Le banche centrali seguiranno percorsi opposti: la Fed entrerà in un ciclo di inasprimento, mentre la PBOC inizierà a iniettare stimoli.

In conclusione, quest'anno il mondo economico è diviso in regioni distinte guidate dalle maggiori banche centrali e dalle loro politiche contraddittorie. Questa è una nuova dinamica per i mercati e una terra sconosciuta dove non sanno come muoversi. Tutto considerato, il rialzo dei tassi è positivo per le valute, mentre lo stimolo è negativo. Pertanto, l'USD potrebbe diventare la valuta più forte quest'anno.

Simile

Il petrolio a quasi 130$ è un incubo per l'inflazione

I mercati petroliferi sono stati sottoposti a forti pressioni a causa dell'aumento della domanda e del calo dell'offerta. L'OPEC+ non è in grado o non vuole raggiungere gli obiettivi di produzione autoimposti e insiste nel limitare l'aumento della produzione di 400.000 barili al giorno nonostante l'aumento dei prezzi.

Popolare

Si può evitare la recessione?

La pandemia continua a danneggiare l'attività economica in Cina, la guerra in Ucraina sta colpendo l'intera economia europea e gli sforzi della Federal Reserve per controllare l'inflazione minacciano di innescare una recessione.

Scegli il tuo sistema di pagamento

Senti lo spirito di squadra

Richiamata

Compila il modulo sottostante e ti contatteremo

Scegli il momento migliore per ricevere la nostra chiamata. Possiamo telefonarti dal lunedì al venerdì negli orari suggeriti. Se non dovessimo riuscire a contattarti, riproveremo il giorno successivo alla stessa ora. Per ottenere assistenza in tempo reale, usa la chat di FBS.

Offriamo la richiamata solo in inglese. Se preferisci un’altra lingua, contatta il team di supporto.

Ti chiameremo durante l’intervallo di tempo che hai scelto

Modificare il numero

La vostra richiesta è accettata.

Ti chiameremo durante l’intervallo di tempo che hai scelto

La successiva richiesta di richiamata per questo numero di telefono sarà disponibile in 00:30:00

Se hai un problema urgente, ti preghiamo di contattarci tramite
chat live

Errore interno. Si prega di riprovare più tardi