Non perdere tempo: analizza l’influenza dei NFP sul dollaro statunitense!

Avviso sulla raccolta dei dati

Manteniamo un registro dei tuoi dati per gestire questo sito web. Cliccando il pulsante accetti la nostra Informativa sulla privacy.

facebook logo with graphic

Seguici su Facebook

Segui le notizie sull'azienda, le notizie di mercato e molto altro!

Grazie, seguo già la vostra pagina!
forex book graphic

Guida Forex per i principianti

Una grande guida al mondo del trading.

Ottieni la Guida Forex

Controlla la cartella “In arrivo”!

Nella nostra email troverai la Guida Forex. Premi il pulsante per ottenerla!

FBS Area personale mobile

market's logo FREE - On the App Store

Get

Avviso di rischio: I ᏟᖴᎠ sono strumenti complessi che comportano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente per via della leva.

Il 77,93% degli investitori retail perde denaro negoziando ᏟᖴᎠ con questo provider.

Dovresti considerare se comprendi come funzionano i ᏟᖴᎠ e se puoi permetterti di correre il rischio di perdere il tuo denaro.

L’inflazione statunitense diminuirà nel 2022?

L’inflazione statunitense diminuirà nel 2022?

Le informazioni non possono essere considerate consigli di investimento

Breaking news: il coronavirus non sarà il nemico numero uno dell’economia mondiale nel 2022. I rischi più importanti di quest’anno deriveranno dall’inflazione e dalle decisioni dei responsabili politici nel periodo di ripresa dalle conseguenze della pandemia. Sfortunatamente, le cose peggioreranno prima di iniziare a migliorare in modo costante. Questa è più o meno l’idea che gli economisti hanno del percorso dell’inflazione statunitense nel 2022.

Nel 2021 i responsabili politici della Federal Reserve e di altre banche centrali hanno ignorato con sicurezza le preoccupazioni sull’inflazione, la carenza di manodopera e i blocchi alla catena di approvvigionamento, che hanno visto come conseguenze a breve termine della pandemia. Tra un po’ questi problemi saranno risolti. Questo è stato il ragionamento delle banche centrali.

Se non sarà così nei prossimi 12 mesi, le conseguenze saranno peggiori della recessione del COVID-19.

Come vede l’inflazione la Federal Reserve?

La Fed si è attenuta alla narrativa secondo cui gran parte della “sorpresa” dell’inflazione nel 2021 era dovuta al temporaneo aumento dei prezzi dell’energia che ha colpito il resto dei settori, i costi di trasporto e spedizione sono aumentati drasticamente, i problemi di approvvigionamento sono aumentati portando a un’ulteriore inattività della banca.

Tuttavia, a settembre, l’inflazione statunitense ha raggiunto il 6,8% annuo, il livello più alto degli ultimi 30 anni e quasi tre volte le previsioni della Fed all’inizio del 2021. Di conseguenza, a dicembre, il discorso sull’inflazione è finalmente passato da “è temporaneo” a “ci vorrà molto tempo prima che le cose si calmino e potrebbe volerci una spinta perché le cose si evolvano”.

I mercati ora sembrano scommettere che la  Federal Reserve aumenterà i tassi di interesse almeno tre volte nel 2022  per ritirare stimoli e denaro economico dai mercati nel tentativo di tenere sotto controllo l’inflazione il più rapidamente possibile dopo che ha raggiunto il livello più alto in 40 anni a dicembre (7,1%).

L’economia statunitense crescerà nonostante l’inflazione elevata

Bloomberg prevede che l’economia statunitense crescerà del 4,4% nella prima metà del 2022, per poi rallentare al 2,7% nella seconda metà.

Uno dei motivi principali per cui l’economia statunitense crescerà è che la maggior parte  dei consumatori statunitensi ha ancora soldi da spendere —, lo stimolo di 2,6 trilioni di dollari sui conti bancari delle famiglie assegnato dal governo degli Stati Uniti. Questi fondi sosterranno la domanda e rilanceranno l’economia.

Quando calerà l’inflazione negli Stati Uniti?

(1) Le catene di approvvigionamento dovrebbero migliorare entro la fine dell’anno.  (2) È improbabile che il periodo di lockdown eccezionale che abbiamo vissuto all’inizio del coronavirus si ripeta. Alcune materie prime, incluso il petrolio, hanno già superato i massimi della pandemia.

(3) La Fed ha iniziato a inasprire la politica monetaria e si prevede che questi fattori faranno pendere la bilancia verso tassi di inflazione più bassi. Considerando tutto ciò capirai perché la maggior parte degli economisti prevede un rallentamento dell’inflazione al di sotto del 3% entro la fine del 2022.

Simile

Il petrolio a quasi 130$ è un incubo per l'inflazione

I mercati petroliferi sono stati sottoposti a forti pressioni a causa dell'aumento della domanda e del calo dell'offerta. L'OPEC+ non è in grado o non vuole raggiungere gli obiettivi di produzione autoimposti e insiste nel limitare l'aumento della produzione di 400.000 barili al giorno nonostante l'aumento dei prezzi.

Popolare

Si può evitare la recessione?

La pandemia continua a danneggiare l'attività economica in Cina, la guerra in Ucraina sta colpendo l'intera economia europea e gli sforzi della Federal Reserve per controllare l'inflazione minacciano di innescare una recessione.

Scegli il tuo sistema di pagamento

Senti lo spirito di squadra

Richiamata

Compila il modulo sottostante e ti contatteremo

Scegli il momento migliore per ricevere la nostra chiamata. Possiamo telefonarti dal lunedì al venerdì negli orari suggeriti. Se non dovessimo riuscire a contattarti, riproveremo il giorno successivo alla stessa ora. Per ottenere assistenza in tempo reale, usa la chat di FBS.

Offriamo la richiamata solo in inglese. Se preferisci un’altra lingua, contatta il team di supporto.

Ti chiameremo durante l’intervallo di tempo che hai scelto

Modificare il numero

La vostra richiesta è accettata.

Ti chiameremo durante l’intervallo di tempo che hai scelto

La successiva richiesta di richiamata per questo numero di telefono sarà disponibile in 00:30:00

Se hai un problema urgente, ti preghiamo di contattarci tramite
chat live

Errore interno. Si prega di riprovare più tardi