Non perdere tempo: analizza l’influenza dei NFP sul dollaro statunitense!

Avviso di raccolta dati

FBS registra i tuoi dati per poter gestire questo sito web. Premendo il pulsante "Accetta", accetti la nostra Normativa sulla privacy.

Ci segui su Facebook

Libro Forex per principianti

La Guida Forex per principianti ti guiderà attraverso il mondo del trading.

Le cose più importanti per iniziare a negoziare
Inserisci la tua email e ti manderemo un Libro Forex per principianti gratuitamente

Grazie!

Abbiamo mandato un link speciale alla tua email.
Clicca sul link per confermare l’email ed ottenere gratis unLibro Forex per principianti per principianti.

FBS Area personale mobile

GRATIS - su Google Play

Vista
Ipotesi di un mercato efficiente

Ipotesi di un mercato efficiente

Le informazioni non possono essere considerate consigli di investimento

Matrix

Non puoi battere il sistema finché ti muovi all’interno di esso. Questo vale anche per il mercato: non puoi battere il mercato finché sei condizionato da esso. Qual è la condizione principale che il mercato ci pone? I prezzi, nient’altro. Quando apri l’app FBS Trader e vedi il prezzo di una qualsiasi valuta o azione, pensi “questa particolare quotazione non mi sembra giusta, ecco la mia offerta”? No, la accetti e fai la tua operazione oppure la rimandi al momento in cui il mercato soddisfa la tua offerta. Perché? Perché il mercato ha sempre ragione. Perché? Perché il mercato sa tutto, perché è così grande, perché investitori, banche e società che formano il mercato prendono le decisioni giuste e sanno sempre quanto costa cosa. 

Quindi se le azioni Tesla ieri erano vendute a 900$, era il prezzo giusto? Sì. E se ora sono vendute a 800$, è il prezzo corretto? Sì. Cosa è successo agli impianti di assemblaggio, agli asset, alle automobili, alla capacità di produzione e al resto di Tesla nelle ultime 24 ore? Perchè il prezzo per azione è diminuito di 100$? Oppure, per usare un esempio più pratico, cosa è successo esattamente alla capacità di produzione di Tesla e alle sue prospettive per fa si che il prezzo delle sue azioni sia aumentato di oltre il 100% da dicembre 2019? L’auto di Elon Musk è atterrata su Marte e ha avuto contatti con gli alieni? No, sono gli investitori a saperla lunga. 

Ma non puntiamo il dito e facciamo prima alcune considerazioni.

Non c’è conoscenza che non dia potere

Cos’è l’ipotesi di un mercato efficiente? È una tendenza dominante nell’economia finanziaria che si è sviluppata intorno agli anni ‘70 negli Stati Uniti. Perchè dovrebbe interessarti? Perché dai per scontato qualcosa che ti è stato insegnato come un assioma: diversifica per liberarti dal rischio; corri rischi e sarai ricompensato generosamente. 

In pratica, dal punto di vista degli investitori e dei trader, quando scegli un asset da scambiare i fondamenti di questo elemento non contano davvero; più importante, questo asset dovrebbe essere uno dei tanti. In altre parole, non c’è bisogno di leggere e studiare, basta scegliere il maggior numero possibile di strumenti di trading e sarai al sicuro. Questo approccio porta inoltre a trascurare l’analisi fondamentale e a ricorrere maggiormente all’analisi tecnica poiché tutti gli asset possono ora essere senza nome e presentare una percentuale minore nel portafoglio. Tutto ciò di cui ti devi preoccupare è la fluttuazione del prezzo quando esamini un determinato bene. 

Inoltre, semplifica e “digitalizza” la tua scelta: puoi evitare i ​​rischi e scambiare beni con fluttuazioni del prezzo minori e quindi minori profitti oppure assumerti dei rischi e scegliere beni con fluttuazioni del prezzo maggiori e ottenere maggiori profitti. Quindi è 0 o 1. 

Per te, come trader, questa ipotesi può essere riassunta così: concentrati sul lato tecnico, dimentica i fondamenti, decidi quanto vuoi guadagnare. Dirai a te stesso: “Voglio il più possibile” e opterai per le coppie di valute e le azioni più rischiose. Guadagni... sai meglio di chiunque altro quanto guadagni, ma vuoi sapere cosa pensa Warren Buffet di tutto questo? Dovresti saperlo.

“Io e Charlie”

Nel caso in cui tu non abbia mai sentito parlare di Warren Buffet, ecco un breve riepilogo: è un investitore, ha quasi 90 anni ed è la quarta persona più ricca del mondo. Scegli da solo se è la sua professione, la sua età o il suo successo a motivarti maggiormente ad ascoltare la sua opinione.

Nel suo libro “Essays” (1997) descrive gli approcci di investimento praticati con il suo partner e CEO di Berkshire Hathaway, Charlie Munger. Tra questi, ha scritto un capitolo separato sulla teoria di un mercato efficiente che ha chiamato “Debunking Standard Dogma”. Afferma che questa teoria è diventata di moda nei circoli accademici economici negli anni ‘70. Ciò che sorprende, continua, è che nessuno si è mai preoccupato di confutarla ufficialmente anche avendo molti fatti, dati statistici ed esperienze che dimostrano che l’ipotesi di un mercato efficiente non sia corretta (o almeno non sempre corretta). Questa teoria è diventata un malinteso comune sul mercato che nessuno mette in dubbio semplicemente perché è in circolazione da tanto tempo. Di conseguenza, rimane una delle principali teorie che definiscono come i trader dovrebbero approcciare il mercato. 

2.jpg

Uova e panieri

Warren Buffet consiglia di fare affidamento su uno studio approfondito. Leggi i fondamenti, apprendi i meccanismi interni degli asset che scegli. Scopri tutto ciò che puoi sull’asset che desideri acquistare in modo da sentirti a tuo agio e fare un investimento significativo per te. Come fai a sapere se una società avrà successo o se una valuta aumenterà di valore in futuro? Studia, leggi, osserva e usa il buon senso ponendoti le domande giuste, come “Cosa piace ai consumatori”, “Cosa rende forte un’economia”, “Perchè questo asset è richiesto”, ecc. Buffet suggerisce che qualsiasi trader o investitore dovrebbe scegliere un numero limitato di articoli che ritiene avranno buoni risultati in futuro e investirci. Nessuna diversificazione, niente uova in diversi panieri. Al contrario, il suo approccio suggerisce uno studio fondamentale e una concentrazione di asset anziché lo studio tecnico e la diversificazione. Il suo modo di pensare è molto diverso. Non credere a me, credi a Warren Buffet. 

Buon senso

Se hai 10 titoli, dirai a te stesso: “Se uno di essi diminuisce, non perderò molto, è solo 1 su 10”. Se ne hai 100 di titoli, dirai a te stesso: “Ancora meglio, se un titolo diminuisce, è solo 1 su 100”. Ha senso. E se tutti diminuissero di valore, ad esempio durante una recessione? Diresti: “Seguo il mercato, se cala, calo anch’io”. Va bene, ma cosa preferisci: essere al sicuro o dispiacerti? Preferisci distribuire tutti i tuoi investimenti nel mercato e cadere con esso in tempi difficili? O preferisci avere tra le mani un set di beni selezionati e resilienti? Se preferisci il secondo caso, allora dovresti scegliere un approccio diverso, basato sul buon senso. Invece di mettere le uova in diversi panieri, dovresti cercarne uno o pochi affidabili e metterle lì. Ciò significa che invece di investire in qualsiasi cosa per sentirti al sicuro e affondare con la nave in caso di tempesta, devi essere selettivo e certo dei motivi per cui scegli questo o quell’asset e fidarti di esso dopo aver fatto le tue ricerche. Questo asset potrebbe essere uno dei pochi a rimanere in piedi quando il mercato è in ribasso. Il mercato azionario ha attraversato diverse fasi negli ultimi 100 anni, ma ci sono società che sono sopravvissute in tutti questi anni e non hanno quasi mai lasciato la curva al rialzo. Il tuo obiettivo è quindi quello di identificare queste società. Ora dirai: “ci vuole tantissimo tempo e non offre garanzie certe”. Proprio così, il mercato non dà garanzie. Ci sono solo scelte, opzioni, alternative. Tutte hanno un granello di verità, devi solo scegliere quella migliore.

Ti piacciono i film, eh?

L’ipotesi di un mercato efficiente suggerisce di mettere da parte i fondamentali, distribuire il più possibile i tuoi investimenti e considerare l’entità della fluttuazione del prezzo di ogni asset come unico fattore rilevante che alla fine contribuisce al tuo profitto. 

Warren Buffet, al contrario, suggerisce di ignorare l’analisi tecnica grezza. Consiglia di detenere una selezione limitata di asset che ritieni fermamente abbiano tutti gli elementi fondamentali (che hai studiato in modo approfondito) per resistere in ogni momento e continuare a crescere. 

La differenza tra i due metodi è molto simile alla differenza tra un cecchino e un fante spiegata da Tom Berenger nel film “One shot one kill” (1993): “La loro idea di combattimento è distruggere la campagna... con milioni di colpi. I cecchini invece possono aspettare giorni prima di sparare un unico singolo colpo”.Avrai capito: giochi le tue carte alla cieca scommettendo che le statistiche ti faranno battere le tue perdite oppure studi qualcosa in modo approfondito e poi usi i tuoi soldi per qualcosa che hai effettivamente studiato bene. Alla fine devi avere fiducia in te stesso. 

Simile

Scegli il tuo sistema di pagamento

Ulteriori informazioni